logo sito

CHI SIAMO?

Era l'anno 1997, dopo un corso di formazione per Operatori TAM (Tutela Ambiente Montano) seguito al Passo Pura, vicino a Sauris, organizzato dall'omonima Commissione Interregionale (Veneto Friulano-Giuliana) del CAI (Club Alpino Italiano), mi sono chiesta cosa fare per dare visibilità a questa importante, misconosciuta attività del CAI?

Eppure lo statuto del CAI (sia quello vecchio che quello nuovo) è chiaro, all'art. I.1 troviamo

"Il Club Alpino Italiano (C.A.I.), fondato in Torino nell'anno 1863 per iniziativa di Quintino Sella, libera associazione nazionale, ha per iscopo l'alpinismo in ogni sua manifestazione, la conoscenza e lo studio delle montagne, specialmente quelle italiane, e la difesa del loro ambiente naturale".

E allora come mai questo aspetto viene poco o niente trattato se non addirittura ostacolato?

Le cause erano, e in buona parte lo sono ancora, di vario genere: la scomodità degli argomenti in questione; la mancata o minimissima presenza nelle sezioni di gruppi che si interessino espressamente a queste tematiche; gli Operatori TAM sono pochi, sparpagliati, isolati; la pressoché inesistente struttura a livello sezionale; la mancanza di iniziative che facciano conoscere la TAM.

Ovvero come mai attività come l'escursionismo e l'alpinismo hanno un grosso seguito nelle sezioni? Semplice, perché si fanno sistematicamente corsi e iniziative che preparano, creano interesse, sviluppano una base.

E nasce VIVERE L'AMBIENTE.

All'inizio eravamo in tre del CAI di Dolo e una dell'ARCAM (Associazione Ricreativa Culturale Ambientalista di Mirano): Maria Rosa Rebeschini, Fabrizio Bettini ed io (per metà CAI e per metà ARCAM).

Le prime considerazioni furono: le proposte devono essere accattivanti; bisogna scalfire l'idea diffusa che CAI = fatica, dislivello, velocità; crediamo nella collaborazione tra sezioni e ciò favorisce anche "l'allargamento del bacino", la diffusione dell'idea, e proponiamo il progetto al CAI di Mirano.

L'intesa tra i tre gruppi è proficua, il numero degli organizzatori cresce. Ogni anno un tema nuovo, che proponiamo per stimolare delle riflessioni, per fare noi stessi ricerca, per far emergere e conoscere tematiche, situazioni, problematiche ambientali.

Dopo il settimo anno Mirano lascia. Nel frattempo si è creato un tessuto di relazioni con altre sezioni e la collaborazione si allarga: Mestre, Venezia, Asiago, San Donà di Piave, Rovigo, Feltre, Schio, Gemona del Friuli.

Nuove partecipazioni e nuove idee che rinnovano le energie.

Siamo alle soglie del 20° anno con voglia di fare e buoni propositi, consapevoli che l'ambiente ha così seri e gravi problemi che verrebbe facile perdersi d'animo e invece è il momento di resistere e continuare a sensibilizzare è un dovere, sperando che dai semi lanciati cresca e si sviluppi la consapevolezza necessaria per essere più protagonisti di quello che succede intorno a noi.

Maria Grazia Brusegan

logo CAI
logo TAM
logo ARCAM
logo GIOVANE MONTAGNE

per le iscrizioni puoi chiamare il 348 1800969 (ore serali)

o inviare una mail a: iscrizioni@viverelambiente.it

per ISCRIVERSI ALLA MAILING LIST e per qualsiasi informazione invia una mail a: info@viverelambiente.it

webmaster: Matilde CONSALES & Marco ZAMPIVA